Loading...

venerdì 17 marzo 2017

CHIFFON CAKE AL CACAO by Ida di Smoothly

Lo Chiffon, un dolce che trovo strepitoso anche nella sua variante vaniglia, duttile e versatile , ottimo per le torte americane in pasta di zucchero per la sua altezza oltre 10 cm e la sua peculiarità , resta morbidissimo ed umido senza essere bagnato , che vogliamo di più? io ho prepararato quella al cioccolato e di seguito vi scrivo la ricetta per farla provare anche a voi.

Ingredienti:

    260 g di farina 00
    60 g di cacao amaro
    6 uova
    280-300 g di zucchero semolato
    130 ml di olio di semi di arachidi o girasole
    180 ml di acqua tiepida
    1 bustina di lievito per dolci
    8 g di cremor tartaro
    mezzo cucchiaino raso di sale
    aromi che preferite ..vaniglia è quello che preferisco io.



Procedimento per una chiffon cake al cacao da 22-24 cm di diametro


    Setacciare in una ciotola la farina 00, il cacao, lo zucchero, il lievito per dolci ed il pizzico di sale.
  A parte mescolare olio di semi ed acqua leggermente tiepida, aggiungere l’aroma di vaniglia o quello che preferite.
    Separare i tuorli dagli albumi.
    Unire i tuorli all’olio e l’acqua, uno alla volta, mescolando con le fruste a mano oppure elettriche, io uso la planetaria .
    Aggiungere ora i composti secchi che avete mescolato precedentemente: farina 00, lievito, cacao, zucchero  e sale e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo.
    A parte montate gli albumi con le fruste elettriche e ben pulite, quando saranno bianchi e spumosi aggiungere il cremor tartaro continuando a mescolare.
    Aggiungere gli albumi montati a neve al composto precedentemente preparato, in più riprese, ed amalgamate con una spatola dal basso verso l’alto molto delicatamente per non farli smontare.
    Quando il composto è ben amalgamato trasferite tutto nello stampo da chiffon cake non va imburrato. Se non avete lo stampo da chiffon cake usate uno stampo a ciambella da 24 cm di diametro dai bordi molto alti, in questo caso andrà imburrato, o alzateli con della carta forno se avete uno stampo di altezza cm 5.
    Fate cuocere in forno statico a 170° per circa 50-60 minuti, controllate spesso durante gli ultimi minuti di cottura perchè la temperatura varia da forno a forno ed in questo caso variano anche in base allo stampo.
    Trascorso il tempo necessario, sfornare la chiffon cake al cacao, se avete lo stampo da chiffon capovolgetelo e fate raffreddare completamente. Se avete usato uno stampo a ciambella, occorrerrà comportarsi come tutte le altre torte, far raffreddare e sformare la ciambella.
    La chiffon cake al cacao rimane morbidissima per più giorni, conservatela al riparo dall’umidità e aggiungete zucchero a velo in superficie.





lunedì 13 marzo 2017

I CORSI ALLA SCUOLA DI SMOOTHLY


ALCUNI DEI CORSI GIA' PROGRAMMATI PRESSO LA SCUOLA DI SMOOTHLY AD OSTIA (RM)
SE VOLETE ESSERE AGGIORNATI O INFO BASTA SCRIVERE A SMOOTHLY.ROBERTA@GMAIL.COM / SMOOTHLY.INFO@GMAIL.COM
 PER INFO CORSI / PRENOTAZIONI -  ORDINAZIONI TORTE DI CAKE DESIGN , FESTE DI COMPLEANNO O QUALSIASI INFORMAZIONE !!!






















japanese cheescake by Ida di smoothly

Questa torta mi incuriosiva da tempo , la sensazione di leggerezza e il suo essere sempre più popolare sui social mi ha spinto a provarla e devo dire che ha vinto! Mi ha conquistato , ora provatela voi e raccontatemi che sensazioni vi ha dato!!!

INGREDIENTI :

100 g. di burro
4 uova
225 g di formaggio tipo philadelphia
200 ml di latte
100 g di zucchero
50 g farina
succo di mezzo limone

PREPARAZIONE
 

 Iniziamo con il far sciogliere burro , latte e formaggio in una casseruola a fuoco lento , giusto il tempo che si amalgama il tutto aiutandoci con una frusta manuale e la togliamo  dal fuoco e facciamo  raffreddare, intanto in una ciotola sbattiamo  leggermente i tuorli e sempre con la frusta amalgamiamo al composto di latte burro e formaggio,  uniamo ora  la farina ed il succo di limone e continuiamo ad amalgamare con la frusta a mano . In un' altra ciotola mettiamo gli albumi con un pizzico di sale e montiamo a neve ferma con uno  sbattitore elettrico per fare prima  una voltab raggiunta la consistenza giusta andremo ad aggiungere una volta ben sodi   lo zucchero, creando così una soffice meringa . Unire ora la meringa a piccole dosi al preparato di formaggio  precedente  preparato aiutandoci  con una spatola e incorporando la meringa dal basso verso l' alto senza farla smontare , abbiamo così una soffice crema .Versiamo ora il preparato in uno stampo io ne ho scelto uno di diametro 20 cm che ho imburrato e coperto di carta forno per far sì che una volta freddo il dolce si staccasse perfettamente dalle pareti .
Il dolce va cotto a bagno maria per cui utilizzare uno stampo più grande dove mettere dell' acqua e dove adagiare al suo interno in nostro stampo con la miscela da cuocere poi a forno gia preriscaldato a 180° mettiamo il dolce a cuocere  per 25 minuti finito il tempo abbassiamo la temperatura a 160° e lasciamo cuocere il dolce per altri 60 minuti sempre a forno statico quando sara cotto avrà nella parte alta un colorito caramello ma mettendo lo stecchino al suo interno deve risultare asciutto !

RACCOMANDAZIONE:

Importante che raffreddi bene nello stampo stesso e solo da freddo spostarlo sul piatto di portata, altrimenti rischiamo di farlo rompere essendo molto delicato e solo a questo punto spolverizzare con zucchero a velo.




 


lunedì 16 gennaio 2017

IL PANE FATTO IN CASA CON LIEVITO MADRE E SENZA IMPASTARE BY IDA DI SMOOTHLY


In realtà l avevo già provata questa ricetta presa dal web ma non avendo lievito madre nn mi aveva soddisfatto , ora che invece mi è stato generosamente donato dalla mia amica Silvia al primo rifresco ho subito ripreso la ricetta ed ora si che la trovo fantastia e posso anche dare a voi la possibilità di provarla..

INGREDIENTI

230 g di farina integrale
120 g di farina 1 o a piacere io ho usato semola di grano duro
150 g di manitoba
150 g di lievito madre 
360 ml di acqua tiepida
9 g di sale fino

Procedimento

fase 1
il primo impasto facciamolo sempre la sera , sciogliamo il lievito con l ' acqua tiepida aiuatandoci con un cucchiaio, uniamo la farina ed il sale e mischaimo sommariamente sempre con un cucchiaio , copriamo con un canavaccio pulito e di cotone e mettiamo a lievitare per 10/ 15 ore in un posto caldo , io lo metto all' intreno di un plaid e poco distante da un termosifone .
fase 2
La mattina dopo prendiamo l' impasto e lo mettiamo su di una spianatoia o tappetino in silicone ma l' importante che sia ben infarinato e daremo due serie di pieghe a libro e tra una serie e l' altra aspettiamo qualche minuto.
Formiamo una palla ben infaritata e con le pieghe verso la parte di sotto e così formata la rimettiamo a lievitare o in un cesto di lievitazione o in mancanza in un comune scolapasta ma rivestito con un canavaccio ben infarinato, ricopriamo come in fase 1 e facciamo lievitare ancora per 2/3 ora e comunque almeno fino al raddoppio .
Accendiamo il forno in modalità statica e mettiamo all' interno la pentola che useremo per cuocere il pane con sopra il suo coperchio e lasciamola scaldare per 1/2 ora a 250gradi.
Scaduta la 1/2 ora tiriamo fuori la pentola e facciamo rovesciare dal canavaccio delicatamete la nostra pagnotta chiudiamo il coperchio e facciamo cuocere sempre a 250° per 40 minuti , passato il tempo leviamo il pane dalla pentola e poggiamolo su di un piano da forno e continuiamo la cottura per  altri 15 minuti ma abbassando a 230°  .
Prima di spegnere il forno facciamo la prova di cottura bussando con una mano sotto la pagnotta se da un suono vuoto è la prova che il pane è cotto.
Mettiamo ora la pagnotta nel canovaccio e posiamo verticalmente il pane su di una parete per far si che si raffreddi senza creare umidita all' interno così evitiamo che  la mollica resti bagnata ....
Buon assaggio , fatemi sapere se è di vostro gradimento...alla prossima avventura culinaria...
Ida


giovedì 12 gennaio 2017

IL MIGLIACCIO DI CARNEVALE BY IDA DI SMOOTHLY

 E' un dolce di carnevale che sicuramete si fa a Napoli per cui a casa mia , ma io lo trovo buono sempre, infatti avevo del semolino da usare e così mi è venuta voglia di farlo e vediamo se faccio venire voglia anche a voi...

Ingredienti
 per una teglia bassa diametro 22 cm
    300 ml di latte
50 g di burro
    125 g di ricotta fresca ben sgocciolata
    80 g di zucchero semolato
    60 g di semolino
    1 uovo
    vaniglia
    scorza di limone e di arancio
canditi a macedonia qb

Procedimento:

    In una ciotola setacciare la ricotta, unire l’uovo e amalgamare il tutto con una frusta a mano.
    In un pentolino mettere : il latte, lo zucchero, la scorza di limone,la scorza di arancio,  la vaniglia e burro portare a bollore.
    Allontanare il latte dal fuoco, eliminare le scorze di limone ed arancio , aggiungere tutto il semolino e mescolare velocemente con una frusta a mano.
    Riportare la pentola sul fuoco basso e continuare a mescolare velocemente per altri 5 minuti, il risultato sarà una crema senza grumi
    Unire la crema bollente alla ricotta, mescolare sino ad ottenere un composto omogenea e senza grumi.
    Foderare una teglia con carta forno, versare il composto e cuocere in forno già caldo a 180°C per circa 30 minuti circa e finchè non risulta  ben dorato.
    Far intiepidire capovolgere su un piatto e decorare con zucchero a velo.